Arabella Scalisi

Arabella Scalisi nasce a Palermo il 29/07/1988 dove sin dall’età di sette anni compete nello sport di Ginnastica Artistica a livello agonistico. Inizia il suo percorso artistico come danzatrice contemporanea all’età di 13 anni.
Dal 2008 al 2010, frequenta il corso di perfezionamento biennale “Modem Studio Atelier” della compagnia Zappalà danza a Catania. Nei 2 anni seguenti, arricchisce la sua formazione nella città di Berlino, dove perfeziona il suo bagaglio artistico con danzatori e insegnanti di grande esperienza, alcuni tra questi Frey Faust, Renate Graziadei, Jess Curtis, Rebecca Hilton, Britta Pudelko, Hanna Hegenscheidt (Klein Technique), prendendo parte nel 2012 al progetto “3 oder 4 Italienerinnen“ di Renate Graziadei e Arthur Staldi.
Nel 2013 collabora con la compagnia di Palermo Muxarte,per la quale lavora in diversi spettacoli e nel 2014 è interprete in “Cuore Corazza” e “Uscite di sicurezza” per la compagnia Palermo in danza, coreografata da Vebjorn Sundby, Aymeric Aude, Enrico Morelli e Silvia Giuffrè, con la quale partecipa al Festival Tanzmesse di Dusseldorf (2014) e al Bielefeld Tanzfestival nel 2015.
Nel 2014 prende inoltre parte in qualità di interprete a “Ogni qualvolta levo gli occhi dal libro”di Claudio Collovà e “Sinaptica#2” di Alessandra Luberti e Sayoko Onishi, per il Festival di Arte contemporanea delle Orestiadi di Gibellina.
Nello stesso anno è danzatrice in“Circle Time” di Moto Armonico Danza, per la quale interpreta Nietzsche, o il cosmo danzante nel 2017. Nel 2015 collabora con la compagnia ZEROGRAMMI, danzando in “Alcesti o suono dell’addio” e con La compagnia Cie Trans (Nice), interpretando “Meltem” fino al 2019. Dal 2016 è interprete di “Orfeo” della compagnia di teatro fisico Balletto Civile. Nello stesso anno danza”l’Uomo nero” per Omonia di Silvia Giuffrè e partecipa al “Festival Oriente Occidente” con Il Coraggio di Stare di Tommaso Serratore.
Nel 2016/2017 prende parte a”La piccola volpe Astuta” e ”Katia Kabanova”, con la regia di Robert Carsen e le coreografie di Philippe Giraudeau(Teatro Regio Di Torino).
E’ danzatrice di Requiem for Aleppo con le coreografie di Jason
Mabana, lavoro che ha debuttato al Sadler’s Wells di Londra e preso parte all’Edinburgh Fringe Festival.
Nel 2018/2019 partecipa ad Azione,un percorso formativo rivolto a danzatori professionisti, entrando in contatto con diverse realtà contemporanee del territorio toscano, tra queste: Company blu, Sosta Palmizi, Aldes, Simona Bucci, Mk, Kinkaleri, Marina Giovannini, Cristina Rizzo, Le supplici.
Dal 2018 è interprete di”Sea Rant” di Company blu, con cui partecipa al
Festival Fabbrica Europa.
Nel 2019 prende parte in qualità di danzatrice alla Traviata di Robert
Carsen (Teatro la Fenice).
E’ oggi interprete in diversi lavori di Mualem De Filippis dance Projects e della compagnia Ariella Vidach Aiep.
E’ attualmente impegnata in un percorso di ricerca personale che la vede
approfondire il suo interesse per la medicina tradizionale cinese, nella pratica Qi kong all’interno della scuola Lasev di Milano.

Competenze

Postato il

3 Giugno, 2021